Zucchine

In un’orto che si rispetti,la Zucchina non può mancare.

Può essere fatta germinare in vaschetta o meglio,direttamente in pieno campo.

La sua coltivazione può essere a terra,pertanto tra le varie piante deve esserci almeno 1,5 metri,oppure in verticale dotandola di un robusto sostegno.

Ama un terreno soffice con ricca concimazione,una discreta irrigazione,mai eccedere o farle patire la sete.

Il seme va interrato SEMPRE con la punta rivolta in alto (cosa comune a tutte le altre Cucurbitacee) appena sotto il terreno,non deve avere più di 1-2 cm di terreno sopra.
La semina và fatta in marzo,se fatta in vaschetta,metà aprile se in pieno campo.
Attenzione,le Cucurbitacee odiano il freddo,temperature sotto i 9° posso essere loro fatali.

Ogni pianta produce 2 tipi di infiorescenze,quella Femminile,attaccata alla pianta,quella Maschile che presenta uno stelo,in presenza di molti fiori maschili,li si può in parte togliere e usarli in cucina,da loro non usciranno frutti.

La zucchina può soffrire di almeno 2 patologie importanti.Oidio oppure chiamato mal bianco e il Mosaico.

Le foglie appariranno scolorirsi e sviluppare una patina bianca sulle foglie,e nel caso del mosaico diventare scheletriche ed i frutti presenteranno raggrinzimenti e malformazioni.

Per prevenire il Mal Bianco intervenire in fase di crescita pre-fioritura con rameici integrati con zolfo,poichè è dovuto a funghi,mentre per evitare il Mosaico la difesa è più in fase di prevenzione,non concimare con compost o letame non ben maturo (cosa da non fare assolutamente mai) e concimazioni troppo azotate.
Nel caso del Mosaico,è importante,all’insorgenza della patologia,estirpare e bruciare le piante,poichè non v’è difesa,ma nel contempo,si genera il contagio ed andrete a perdere tutte le piante 

Posted on