Tecniche di BBQ

Come cuocere prelibatezze con il barbecue,in questo articolo farò riferimento al barbeque tipo Kettle,ovvero quello a forma sferica della WEBER con 57 cm di diametro,è lo strumento che mi è più famigliare e ovviamente preferisco,non ho molta simpatia per quelli a gas,anche se oggigiorno ve ne sono molti che funzionano bene.


La cottura può essere anche diretta,ma è la cottura indiretta è il suo forte.
Per cottura indiretta si intende una cottura con la fonte di calore disassata rispetto al prodotto in cottura,in pratica,ma non proprio, una sorta di forno a carbonella

Volete fare delle buone salsicce,costicine,porchetta,del pesce con affumicatura?
Ebbene lo si può fare agevolmente.
Spezzettare a scaglie i legni che volete usare,devono essere ben secchi,il legno non totalmente secco ha tossicità,
metterlo a bagno in acqua onde ottenere una maggior persistenza del fumo,
se li volete più profumati,bagnatelo nel bourbon,noterete la differenza,

Mettete su un lato la carbonella nel barbeque,mettete sula griglia superiore la carne che vorrete affumicare,coprite con il coperchio e lasciate 20 minuti circa affinchè si intiepidisca .a questo punto ponete i legni per l’affumicatura sulle braci,coprire nuovamente e posizionare la farfalla con i quattro fori dal lato opposto rispetto alla sorgente del fumo,chiudere 1/3 la farfalla,lasciare tranquillo il tutto sino alla fine del fumo.

I legni da usare.

-Legno da piante da frutto non trattate,ottimo il ciliegio specialmente per il maiale.

-Ottimo il faggio,un po per tutto

-Legno di sambucco,ottimo per affumicature delicate non invadenti

Per chi non vuole o non riesce a reperire i legni,ci sono le cips già pronte le si trova in molti negozi del settore oppure on line,nel sito ufficiale della WEBER ,oppure da WEBER SHOP di Enrico Montanari.ne trovate di ogni tipo.

Le fasi successive sono la cottura vera e propria,

Una riuscita positiva è dettata dall’esperienza acquisita,sarebbe troppo lungo trattarle tutte,vi rimando al sito dei PITT BOYS BBQ che di ottime ricette ne hanno un’infinità.

Posted on