Angurie & meloni

Per ottenere ottime Angurie e Meloni ci sono vari parametri importanti da tener conto,
– Qualità del seme
– Terreno ben concimato con emendante organico
– Terreno ben lavorato,soffice e arioso perchè sviluppi l’apparato radicale.
– Consigliata pacciamatura,con telo pacciamante in polipropilene intrecciato,favorisce lo scarico dell’acqua rispetto  al telo in polipropilene semplice che favorirebbe ristagni.d’acqua
– Cimatura continua delle branche
– Irrigazione ben gestita,non necessitano di troppa acqua,importante sarebbe fornirsi di un misuratore di umidità
– In fase di sviluppo,optare per concimazioni fogliari a base di potassio senza eccedere.

Melone, Frutta, Cibo
Il tempo di raccolta del Melone è assai intuitiva,
Nel “Retato” si guarda il solco,se troppo verde non è ancora fatto,se tende al giallo è da raccogliere.
Nel “Liscio”  si guarda l’attacco del picciolo.
Deve presentare delle leggere screpolature (cosa che vale anche per le altre varietà di meloni).
Limitarsi al profumo o al facile distacco del picciolo potrebbe essere tardivo.

Anguria, Melone, Verde, Frutta
Il tempo di prelevare l’Anguria invece necessita di più attenzione.
Vi sono varie tipologie di osservazione:
– Il ricciolino adiacente al punto di attacco al fusto deve essere completamente secco
– Percuotere l’anguria,il suono che ne consegue deve essere sordo,se suona da “tamburo” non è pronta.
– Il colore esterno deve essere opacizzato,non lucido,l’anguria come tutte le cultivar,ha un suo scopo,riprodursi,fin che non ha i semi pronti,mantiene una sorta di cera che la mantiene contro avversità atmosferiche e parassitarie,ovviamente quando è pronta,perde la cera per favorire la marcescenza onde permettere ai semi di germinare.

Posted on