12 mesi di orto

Premetto,quello che leggerete è riferito alle zone pianeggianti del Pordenonese,
Pertanto il microclima,l’umidità e relative lavorazioni sono specifiche per la mia zona.

A priori NON faccio coltivazioni bio,ma faccio coltivazioni più possibili NATURALI,poichè dietro alla terminologia bio si celano coltivazioni infarcite di prodotti (consentiti) di cui faccio volentieri a meno. 

Personalmente opero con esperienze personali e nozioni acquisite dal “Vecchi”,pertanto seguo le fasi lunari,rotazioni delle colture ecc.

GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO
LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE


    GENNAIO 

Inizia il nuovo anno.

Nel Frutteto:
Si fanno le potature agli alberi da frutto e alle viti,si frigo-conserva le marze per evitare l’ingrossamento delle gemme di:
– pesco,albicocco,susino in vista dei futuri innesti.

Potare le piante da frutto,concimare e fare a metà mese l’ultimo trattamento rameico (70 gr per 10 L)  con 20 gr. di zolfo colloidale e 20 gr.di calce idrata.
Verso fine mese,primo trattamento con Olio Bianco
Orto:
In questo mese nell’orto non c’è molto da fare,si raccolgono le cicorie invernali,verze,spinacci,porro,ecc

Si può preparare l’interramento di cipolle e aglio,in bulbi.
Varie:

Si fanno le manutenzioni agli attrezzi a motore,verifica e/o cambio dell’olio,ingrassatura dove previsto.
Se si usa canne di bambù,le si prepara per usarle come tutori,serviranno nei mesi successivi per sostenere le nostre piantine

Frecce (3)


FEBBRAIO

Nel Frutteto:
Si finiscono le potature agli alberi da frutto e alle viti,si frigo-conserva le marze che non abbiano ingrossato delle gemme.
In luna calante,innestare a spacco Ciliegi,pruni,susini.
Concimare il frutteto e preparare il terreno per eventuali nuovi impianti.
Nella prima quindicina si fà il secondo trattamento con Olio Bianco alle piante adulte.
Impostare le giovani piante,incurvare i rami laterali di un anno per fare perdere loro vigoria,così facendo verranno stimolati a cacciare nuovi germogli.
Orto:
Si raccolgono le cicorie invernali,verze,spinacci,porro,ecc

Si interramento i bulbi di cipolle e aglio,scalogno.
Seminare in piena terra Spinaccio Estivo e Prezzemolo.
Dopo aver ben dissodato e concimato  il terreno,seminare i piselli,sia mezzarama che nani,fare buchette ogni 20 cm e porvi all’interno 5-10 semi in ognuna,ricoprire con un leggero strato di terriccio,circa 1 centimetro
In Serra:
Dopo il terzo giorno di luna calante,iniziano le semine nel semenzaio.
Qui potete vedere come operare.
Varie
Si preparano i tutori per pomodori,piselli mezzarama,fagiolini rampicanti,oltre eventuali manutenzioni ordinarie agli attrezzi.

Frecce (3)


MARZO

Nel Frutteto:
Si innestano le pomacee a doppio spacco inglese,spacco semplice
Pesco e albicocco a corona o a triangolo con marze ferme (frigo conservate)

Ciliegio a doppio spacco inglese oppure a spacco semplice.
Marze sane con solo gemme a legno.
Orto:

Semina piselli e trapianto di bulbi di cipolla
Per chi non lo avesse fatto,si inizia a “smantellare”  il rimanente  delle produzioni  precedenti,tutori,pacciamatura  con teli  in polipropilene,piante secche,erbacce in vista delle lavorazioni future.
In Serra:
Seminare nei contenitori pomodori,melanzane,peperoni,lattughe,ecc che a tempo debito verranno trapiantate in pieno campo.
(Qui potete vedere come opero io nel semenzaio).
Frecce (3)


APRILE

Ad aprile iniziano i veri e propri lavori nell’orto.
Fermo restando che vanno tenute in considerazione le “bizze” meteorologiche,pertanto partire troppo prematuramente si può incorrere in grosse problematiche,

Personalmente inizio a trapiantare verso il 20-25 del mese per non avere sgradite sorprese.

Orto:
Dopo aver rimosso i “ricordi” dell’anno precedente,ad inizio mese si esegue una pre-lavorazione del terreno onde arieggiarlo,importante non lavorare il terreno troppo in profondità,25 centimetri sono sufficienti.
Come detto in un’altro articolo,la lavorazione del terreno la si fà con ciò che si ha a disposizione,ovvio che con l’ausilio di mezzi meccanici l’operazione viene facilitata.
Come premesso ad inizio articolo,il modus operandi è riferito a come opero io,poi ognuno fà come la propria esperienza insegna.
Verso metà mese faccio la vera e propria preparazione del terreno.
Dopo una accurata fresatura,spargo la concimazione,io preferisco usare emmendante pellettato con l’aggiunta di un fertilizzante NPK nell’ordine di 20 kg per 100 kg di emmendante e pratico una fresatura in modo di inglobare il fertilizzante nel terreno,a questo punto faccio i solchi di varie larghezze (pomodori,melanzane necessitano di spazi maggiori rispetto a lattughe,cippolle ecc,meloni,angurie,zucche,zucchine ancora maggiori).
Per la semina diretta nel terreno di Cucurbitacee bisogna fare attenzione che il seme abbia l’apice rivolto in alto poiche il seme si aprirà in quel senso,messo contrario si costringerà la povera piantina a dover capovolgersi per sviluppare il fusto,spesso non riesce e si buttano semi per nulla.
Il seme di fagioli,fagiolini deve invece essere appena sotto un velo di terra,massimo ricoperto da 1 cm di terra (i “Vecchi” dicevano che :Devono sentir suonare le campane).
Quando interrate le piantine,il bordo superiore deve corrispondere al bordo del terreno,non interratele maggiormente,cercate di usare strumenti tipo carrottatore per fare il foro in modo di non comprimere il terreno utilizzando puntoni,le piantina se trova terreno soffice sviluppa bene l’apparato radicale.
Importante bagnare bene dopo l’interramento.
Consiglio,preparate un macerato di equiseto e usate il liquido per bagnare le piante,i silicati contenuti favoriranno una crescita ottimale e più resistente a patologie,un ottimo concime lo si ottiene lasciando macerare ortiche per 15-20 giorni per poi usarlo come concime liquido.

Nel Frutteto:
Concimare le piante,se hanno svilluppato troppi fiori,fare una selezione togliendo le eccedenze in modo di non stressare le piante con troppi futuri frutti.
Tenere sotto controllo la bolla del pesco,alle prime avvisaglie di bolla,fare un paio di trattamenti distanti tra loro 15-20 giorni con bicarbonato di potassio (40-45 g su 10 litri d’acqua)

Frecce (3)


MAGGIO

Se aprile ha fatto capricci oppure non siete riusciti a fare tutto,maggio è perfetto per completare trapianti/semine.
Si preparano i tutori per pomodori,io uso canne in bambù fatte nei campi dove crescono infestanti,le taglio in luna calante e poi in fasci ben stretti le metto a seccare per l’anno seguente.

Frecce (3)


GIUGNO


Frecce (3)


LUGLIO

Frecce (3)


AGOSTO

Frecce (3)


SETTEMBRE

Frecce (3)


OTTOBRE

Frecce (3)


NOVEMBRE

Frecce (3)


DICEMBRE


Frecce (3)


 

Posted on